Un Italiano in due anni ha creato un team per sviluppare un'applicazione: Fleisure. Davide Berretta, 31 anni ha lanciato poche settimane fa Fleisure, un'app che serve ad appuntarsi e a ricordare le cose da fare nel tempo libero: libri da leggere, film da vedere, i ristoranti da provare ecc. L'idea è nata nel 2012 quando Davide girava tra New York, Bruxelles e Milano. "Molte persone si mettono in testa di creare un'app senza saper programmare o possedere alcuna capacità di grafica o design." "Questo non vuol dire che non hai nulla da fare, perché una delle cose più utili in questo momento, è prendere in mano carta e penna e disegnare, creare ciò che si vuole fare realmente". Davide ha attuato fin dall'inizio questo procedimento che lo ha aiutato moltissimo ad affinare idee di prodotto e comunicare con gli altri. Pochi mesi dopo aver formato un gruppo di persone che lavoravano al progetto, il team si è sfaldato. È stato un momento difficile poiché Davide aveva speso una buona parte dei suoi soldi per un'app poco funzionale, complessa e difficilmente migliorabile.

"L'importante è saper reagire positivamente in qualsiasi situazione" perché a volte i rifiuti migliori, quelli che fanno male, sono quelli che ti fanno crescere. Energie quotidiane per superare gli ostacoli che sembrano insormontabili. Con la forza di volontà Davide ha saputo ricostruire il suo team, trovando un nuovo socio, determinato, capace e con lo stesso interesse a investire il suo tempo. Mike, il nuovo socio oltreoceano comunica con Davide in videoconferenza, ore e ore al giorno per sviluppare questo importante progetto che non ha ancora una casa vera e propria. Dopo vari tentativi Fleisure, finalmente, è stata caricata sull'app store Italiano e da qualche settimana viene scaricata, soprattutto a Milano, dove viene utilizzata di più. Inoltre, pochi giorni fa Apple ha selezionato l'app tra le migliori della settimana, e per Davide e Mike questo è per ora il loro primo piccolo grande successo.