La legge n. 221/2012 di conversione del Dl 179/2012, chiamato anche Decreto Legge Crescita 2.0, ha introdotto nell'ordinamento italiano una nuova tipologia di imprese: la Startup Innovativa.

La startup innovativa è una società di capitali di diritto italiano, costituita anche in forma di cooperativa, o società europea avente sede fiscale in Italia, che risponde a determinati requisiti e ha come oggetto sociale esclusivo o prevalente lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico. Questo tipo di startup può godere di varie agevolazioni tra cui esenzioni per la costituzione e l'iscrizione nel Registro delle Imprese, agevolazioni fiscali, nonché deroghe al diritto societario e una disciplina particolare nei rapporti di lavoro nell'impresa. La condizione per cui si può beneficiare di questi vantaggi è essere iscritti nell'apposita sezione speciale del Registro delle Imprese.